22 thoughts on “Italian racists ban kebab, support Breivik

  1. Neonazis may be behind bomb

    Czech Republic: Suspected neonazis hurled a petrol bomb into the home of a Roma family in the village of Krty in the early hours today.

    Police spokeswoman Sona Budska said a resident who had managed to extinguish the fire was lightly injured.

    A month ago police arrested four men suspected of carrying out a racially motivated attack on a Roma family in a village east of Prague.

    http://www.morningstaronline.co.uk/index.php/news/content/view/full/108102

    Like

  2. Quel “territorio” di cui i leghisti vanno fieri, quel Nord culla per i loro sogni politici ma anche vacanzieri, adesso sta rischiando di guastare (letteralmente) il sonno ai leader del Carroccio, perseguitandoli anche in questi giorni che dovrebbero essere di relax. I casi in cui nel mitico “territorio” si sta rivoltando contro i dirigenti si moltiplicano di giorno in giorno.

    Bossi, Calderoli e Tremonti festeggiano il compleanno del ministro dell’economia a Calalzo, in provincia di Belluno. E zac, proprio in quel giorno di festa non va a presentarsi Gian Paolo Bottacin a rovinare la festa? Il presidente della provincia tutto sembra, tranne uno intenzionato a regalare buonumore al trio padano. E infatti ai tre regala una bandiera della provincia che guida listata a lutto: «Siamo al si salvi chi può». Il messaggio, neanche troppo sottile, è chiaro: guardate che con l’abolizione delle province state sbagliando, e neanche noi, la base, ci stiamo.

    Ed è uno scontento che gli elettori leghisti, se possibile, mostrano in maniera ancora più evidente di Bottacin. Tanto da urlare al corteo di auto dei due ministri padani a Cadore glielo gridano anche. «Andate a lavorare», gridano, mandandoli anche a quel paese. E così, i responsabili cancellano il comizio, troppi rischi. Ancora più pesanti gli Autonomisti, che tra le loro fila raccolgono numerosi leghisti delusi. «La Lega ha fallito – spiega Moreno Broccon, il loro leader – è ormai chiaro che l’avventura federalista in Italia si chiude con questa manovra».

    La base sembra contestare sempre di più i loro leader e il modo in cui scelgono gli uomini per rappresentarli. E lo dice chiaramente, anzi, lo scrive in uno striscione, piazzato davanti l’Hotel Ferrovia, così che Bossi, uscendone, non possa proprio non vederlo. Promotore dell’iniziativa il sindaco della cittadina dolomitica, che lo ha fatto affiggere. «Questo striscione simboleggia una richiesta, che se possibile inoltrerò anche personalmente ai ministri ospiti al Ferrovia. Dobbiamo fare riappropriare la gente – spiega il sindaco Luca de Carlo del Pdl – della propria potestà decisionale, di quella sovranità che ha espresso ad alta voce in occasione degli ultimi referendum». «Noi non vogliamo polemiche né provocazioni – conclude il sindaco – la nostra è solo una richiesta costruttiva, a nome dei cittadini e dei loro rappresentanti in Comune».

    E come se non bastasse, di fronte all’hotel Ferrovia, in mezzo ai numerosi giornalisti in attesa di Umberto Bossi, stamani sono arrivate anche le critiche ai tagli della manovra del presidente della Confcommercio Belluno, Franco Debortoli. «La manovra varata dal governo – ha spiegato diffondendo anche una nota – ha avuto un effetto indiscutibile: l’aver fatto capire a quanti non ne fossero stati ancora consapevoli o a quanti si ostinassero a dire “va tutto ben” che la situazione ha raggiunto un grado di criticità tale da non concedere sconti».

    Secondo il rappresentante dei commercianti bellunesi ora «bisogna stare molto attenti che, a furia di tagliare, non si finisca per recidere anche le radici della pianta, così da impedirgli di alimentarsi e provocandone la morte per inedia». Il richiamo di Debortoli è stato anche ai rischi che si corrono con la diminuzione degli enti locali, come «un ulteriore impoverimento nel presidio del territorio». Il leader della Lega, che dopo aver chiacchierato fino all’alba, ha pernottato al Ferrovia, non è ancora uscito dalla sua camera. Il programma del pomeriggio non è stato ancora definito. Mentre prima di sera è atteso anche un presidio di protesta nei confronti dei ministri di centrodestra da parte del Pd locale.

    Like

  3. Woman admits to spray paint attack

    RACISM: A member of the English Defence League admitted today that she had taken part in a racially motivated spray paint attack on a mosque.

    Charlotte Davies will plead guilty to conspiracy to commit racially aggravated criminal damage.

    She travelled from Aylesbury, Buckinghamshire, to Durham Crown Court where she admitted her part in the graffiti attack last November.

    The Nasir Mosque in Hartlepool, a shop and a guest house were sprayed.

    http://www.morningstaronline.co.uk/index.php/news/content/view/full/108447

    Like

  4. Catalonia bans anti-Muslim rally

    SPAIN: The Catalonia region has banned a rally called by a xenophobic party to protest against plans to build a mosque in a small town.

    The anti-immigrant Platform for Catalonia had called the demonstration in Salt for Saturday, and young Muslim people in the town had reportedly been reaching out to Muslims in nearby towns to convene a counter-rally.

    The regional government’s interior department justified its decision on Tuesday by saying that it feared violence.

    http://www.morningstaronline.co.uk/news/content/view/full/108682

    Like

  5. Pingback: Breivik not insane, psychologists say | Dear Kitty. Some blog

  6. Pingback: Italian xenophobes’ financial scandal | Dear Kitty. Some blog

  7. Pingback: Breivik sentenced, accomplices still free | Dear Kitty. Some blog

  8. Pingback: Italian racist mayor bans feeding homeless people | Dear Kitty. Some blog

  9. Pingback: Scotland against extreme right | Dear Kitty. Some blog

  10. Pingback: Norwegian politician’s sympathy for school murder Swedish nazi | Dear Kitty. Some blog

  11. Pingback: French neofascists expel bigwig for eating ‘treasonable’ African food | Dear Kitty. Some blog

  12. Pingback: British Conservative attack on Indian, Bangladeshi curry | Dear Kitty. Some blog

  13. Pingback: German racist’s murder attempt | Dear Kitty. Some blog

  14. Pingback: Racism in Italian election campaign | Dear Kitty. Some blog

  15. Pingback: Big pro-refugee demonstration in Munich, Germany | Dear Kitty. Some blog

  16. Pingback: British racist ‘Tommy Robinson”s John Lennon musical parody | Dear Kitty. Some blog

  17. Pingback: Breivik’s mass murder in Norway, new film | Dear Kitty. Some blog

  18. Pingback: Australian senator joins neo-nazi anti-African rally | Dear Kitty. Some blog

  19. Pingback: Nazi murderers kill 49 in Christchurch, New Zealand | Dear Kitty. Some blog

  20. Pingback: British neo-nazi ‘Tommy Robinson’ obstructed rape trial | Dear Kitty. Some blog

  21. Pingback: German neo-nazis imposing eating pork by violence | Dear Kitty. Some blog

  22. Pingback: Neo-fascist terrorism getting worse | Dear Kitty. Some blog

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.